“Era un convegno a porte chiuse”, si difendono dal Pd. Ma le immagini girate dalla troupe di Antonino Monteleone, inviato della trasmissione di Report, mostrano un’altra verità: spinte, sgambetti, insulti e attrezzatura rotta. Il convegno in questione “Diritto alla salute in Calabria: tra livelli essenziali e gestione delle risorse” si svolge proprio a Reggio Calabria nella regione nella quale Rosy Bindi è candidata e sui manifesti dell’evento è ben visibile il logo del partito, ma, fino a quando il giornalista è rimasto in sala, la vicepresidente della Camera non ha voluto iniziare. Né tantomeno rilasciare dichiarazioni a margine