Le anticipazioni del Fatto Quotidiano del 20 febbraio. Dopo la polemica nata in seguito alla gaffe sul presunto master preso a Chicago, Oscar Giannino, candidato premier del movimento Fare per fermare il declino, ha annunciato la sua disponibilità a fare un passo indietro e a ritirarsi dalla competizione elettorale. Poi lo Tsunami tour di Beppe Grillo che approda a Milano. Il fondatore del Movimento 5 stelle parla di fronte a migliaia di persone. Due gli obiettivi: la vecchia politica e i media collusi. “I prossimi saranno 5 giorni di fuoco, aspettiamoci qualsiasi cosa”, dice. Nessun accenno a Pier Luigi Bersani che in mattinata aveva detto: “Faremo scouting tra i grillini”. Ma anche l’affaire La7 con Urbano Cairo in pole position per la trattativa esclusiva e la Borsa che non gradisce e diventa tema di scontro tra i candidati premier. Bersani e Silvio Berlusconi si attaccano a vicenda sull’argomento, mentre il presidente esecutivo di Telecom Italia, Franco Bernabè, chiarisce che il pluralismo televisivo sarà assicurato. E poi l‘Imu. Silvio Berlusconi scrive agli elettori per spiegare come restituirà i soldi dell’Imposta. L’ex premier lo mette nero su bianco nella missiva che accompagna il pieghevole con le realizzazioni del passato governo e il programma di questa campagna elettorale. Ma si tratta di un evidente invito elettorale. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Paolo DimalioSamuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano