L’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. Un uomo che ci mena non ci ama. Un uomo che ci picchia è uno stronzo e dobbiamo capirlo subito al primo schiaffo, perché tanto arriverà anche il secondo, il terzo e il quarto”. Così Luciana Littizetto, durante il Festival di Sanremo, ha stigmatizzato duramente la violenza sulle donne in un monologo che ha avuto un incipit ironico sui difetti degli uomini e che si è concluso con “j’accuse” contro il femminicidio. Dopo il suo applauditissimo intervento, la conduttrice torinese si è esibita in un flash mob assieme a cinquanta ballerine sulle note di “Break the chain”, l’inno contro la violenza domestica composto per l’occasione da Tena Clark e Tim Heintz