“Io ho la fede dentro ed il convincimento che vinceremo noi” Silvio Berlusconi, intervenuto alla tavola rotonda di Coldiretti commenta la campagna elettorale: “Grillo? Non credo che ci siano così tanti italiani fuori di senno di seguire una ipotesi di sola antipolitica senza nessun fatto di costruzione positivo e poi purtroppo ci siano accorti guardando le liste dei candidati per più dell’ottanta per cento candidati che appartengono ad ambienti dell’estrema sinistra e vengono quasi tutti dai comitati No Tav o addirittura dai centri sociali e quindi gli eletti di quel movimento saranno in Parlamento saranno dei tipi piuttosto tosti non certamente aperti ad una collaborazione con le forze democratiche”. Il Presidente del Popolo della Libertà attacca poi la coalizione di centro, “o centrino di Monti, Casini e Fini” e Berlusconi scommette: “Non raggiungeranno il 10% necessario per entrare in Parlamento. Il voto dato a loro è un voto dato alla sinistra”. Berlusconi non risparmia nessuno: “E’ molto grave che ieri Schauble (il ministro delle Finanze tedesco) abbia detto di non votare per Berlusconi, forse credono che l’Italia sia una colonia della Germania”. E ancora: “Giannino? Non arriverà all’1% e le luci della ribalta gli hanno dato alla testa”. E conclude: “Monti mi ha dato del cialtrone? L’attuale premier si è rivelato appieno e quindi lo abbiamo conosciuto per quella che è la sua vera sostanza umana, è diventato un politicante come tutti gli altri. Si dice che il governo dei tecnici abbia trovato l’Italia sull’orlo del baratro, non è vero niente”  di Manolo Lanaro