Il ministro del Lavoro e delle politiche sociali Elsa Fornero ha siglato i primi accordi per gli ammortizzatori sociali in deroga relativi al 2013, cioè ha disposto le risorse finanziarie per permettere anche ai lavoratori di imprese che sono escluse dalla normativa generale sugli ammortizzatori sociali di usufruirne. Questi dipendenti avranno quindi la possibilità di accedere alla cassa integrazione, alla mobilità, all’indennità di disoccupazione e al prepensionamento.

“Come annunciato il 13 febbraio a Gianfranco Simoncini, coordinatore della Commissione lavoro della Conferenza dei Presidenti delle Regioni – si legge in una nota – Fornero ha provveduto a firmare gli accordi per l’assegnazione delle risorse finanziarie alle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, nonché alla Provincia autonoma di Trento. Il ministro provvederà alla firma dei rimanenti accordi non appena gli stessi saranno sottoscritti dai rispettivi assessori”.