“I comuni con l’Imu sono diventati più poveri. Rispetto all’Ici abbiamo perso più di un miliardo”. E’ la denuncia dell’Anci, associazione nazionale comuni italiani, che ha fornito in conferenza a Roma i dati sul gettito effettivo dall’imposta sulla casa. Il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano, hanno spiegato che sono a rischio i bilanci comunali, visto l’ulteriore taglio ai comuni di due miliardi e 200 milioni, previsto nel 2013, con la spending review. In queste condizioni di minore gettito ai comuni la cancellazione dell’Imu è possibile? Per Gianni Alemanno si può fare: “Basta che lo stato trovi risorse per compensare questo taglio”. “Non è fattibile la sua cancellazione – spiega Graziano Delrio, presidente dell’Anci – pensiamo sia necessaria una tassa che finanzi i servizi comunali, ma se l’Imu sarà data interamente ai comuni, sarà possibile ridurre questa pressione fiscale prevedendo esenzioni a famiglie e imprese”  di Nello Trocchia