Giovanni Falcone e Paolo Borsellino non sono due magistrati ma  “I due Magistrati”  sempre vivi nelle nostre memorie, nelle nostre coscienze, nelle nostre speranze. Due giudici solitari, in una Repubblica che trattava con la Mafia, ma amati e condivisi, ieri come oggi, da milioni di cittadini.  La loro volontà è titanica,  la loro perseveranza evangelica, il loro coraggio epico. Prima ancora che un esempio di perfetti magistrati, un modello di vita autentica a cui ispirarsi in ogni momento.

Giovanni Montagna