Le anticipazioni del Fatto Quotidiano del 6 febbraio. Prove di alleanza tra la sinistra e il centro. Dopo giorni passati tra le scintille, Pier Luigi Bersani e Mario Monti tentano di parlarsi a distanza (il primo è a Berlino, l’altro nel Nord-Est) imbastendo il lavoro che potrebbero essere chiamati a svolgere dopo le elezioni. Anche perché i sondaggi vanno sempre peggio. Poi la politica che balbetta alla proposta lanciata dal Fatto: “Se tutti dicessero anch’io sono gay” per combattere l’omofobia. Se da Londra arriva il primo sì alle nozze gay, in Italia tiene banco la polemica tra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno e il leader di Sel, Nichi Vendola, che dalle nostre pagine ha confessato di aver paura a fare due passi di sera nella Capitale. Il primo cittadino ha risposto su twitter: “A ogni Gaypride la nostra città ha sempre garantito accoglienza e rispetto per tutti”. Intanto uno studente del liceo Tacito di Roma è stato vittima di un episodio di discriminazione sessuale. E ancora. Il nuovo capitolo dello scandalo Mps con tutti i legami tra la banca senese e la massoneria. Poi la bufera che ha travolto il premier spagnolo Mariano Rajoy accusato di aver ricevuto fondi neri. È stato El Pais a pubblicare i documenti che denuncerebbero questi illeciti del Partito popolare. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Paolo DimalioSamuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano