Prima rimozione al mondo di un trombo su una bimba di tre anni. L’ha eseguita l’equipe del professor Mauro Bergui al Regina Margherita di Torino. La  bambina era colpita da ictus ischemico all’arteria basilare del cervello. Arrivata in ospedale tetraplegica, rischiava di morire. L’intervento è tecnicamente riuscito.

La piccola, figlia di genitori originari del Bangladesh, residente a Torino, è stata colpita da un ictus ischemico martedì mattina. I genitori la portano all’ospedale Maria Vittoria e poi, in serata, viene trasferita al ‘Regina Margherita’ in condizioni disperate, dove la dottoressa Gabriella Agnoletti, cardiologa, si accorge subito del problema: un’arteria basilare del cervello ostruita. Viene, quindi, sottoposta ad un intervento chirurgico, eseguito dal professor Mauro Bergui, utilizzando un catetere venoso dall’inguine fino al cervello. Con l’operazione di trombectomia è stato rimosso il trombo. La piccola ora è sveglia, ricoverata nel reparto di pediatria universitaria del “Regina Margherita”, ha ripreso a parlare e mangiare, ha ancora difficoltà sulla parte destra e dovrà fare riabilitazione ma i medici confidano in un suo recupero.