Skip to content


Sei in: Il Fatto Quotidiano > Politica & Palazzo > Video porno, Fi...

Video porno, Fiorella Ceccacci Rubino del Pdl nel corto di Tinto Brass

La più bella del parlamento protagonista di un cortometraggio intitolato “S.C.T.M.V.” (Sono come tu mi vuoi). Contro Gabriella Carlucci, appena passata all’Udc, dichiarò: “L’onorevole perde il pelo, cambiando casacca politica, ma non il vizio di dichiarare cose false”

Video porno, Fiorella Ceccacci Rubino del Pdl nel corto di Tinto Brass

La scenografia è essenziale: un bagno piastrellato, illuminato da luci “sinistre”. Anche i dialoghi sono scarni, doppiati in spagnolo, forse ispirati più da luoghi comuni che dal soggetto originale: “Te quiero…”, “…muy caliente”; “mira a qui…”. La telecamera è unica, così come il protagonista: Fiorella Ceccacci Rubino, di professione onorevole del Pdl. Un tempo attrice di teatro (“la mia vera ragione di vita”, diceva) e per una volta, solo una, davanti alla macchina da presa. L’occasione è forte, tanto quanto la tentazione: recitare per una delle produzioni di Tinto Brass nella serie “Corti circuiti erotici”, intitolato “S.C.T.M.V.” (Sono come tu mi vuoi), anno 1999. In Italia questi 18 e passa minuti sono introvabili, mentre nella penisola Iberica, dove il regista è molto conosciuto, fanno parte della bacheca dedicata a Brass. Lei, l’onorevole, non ama dare sfoggio della sua prova sul grande schermo. Ha cancellato l’esperienza dalla biografia, mentre ha lasciato in grassetto i vari ruoli in palcoscenico con Giorgio Albertazzi o Enrico Montesano. Altra storia. Eppure in “S.C.T.M.V.” c’è solo lei. Lei davanti allo specchio mentre nuda si dà lo smalto alle mani e ai piedi. Lei mentre si depila le ascelle. Lei seduta su uno sgabello si sistema l’inguine, grazie a un rasoio da barbiere. Uno specchio ben posizionato consente allo spettatore di capire la tecnica. Lei vestita solo di una camicia mentre carponi lecca il latte da una ciotola. Al collo ha una catena e un lucchetto. Quindi, eccitata, non può evitare di masturbarsi. L’e-stasi la fa sdraiare di lato sulle mattonelle bagnate. Qui le frasi in spagnolo.

Anche grazie a questi 18 minuti, l’onorevole Ceccacci Rubino si è guadagnata il titolo di parlamentare più bella, certo non la più attiva: secondo il rapporto Openpolis è al 435esimo posto in quanto a produttività. Eppure si è battuta a lungo per la salvaguardia degli animali, per ottenere maggiori limitazioni alla caccia. Per proteggere leoni e “compagni” del circo. Si è conquistata ben due incarichi in altrettante legislature: responsabile nazionale dello spettacolo del Pdl, e poi responsabile del gruppo parlamentare Pdl diritti degli animali. Qualche gelosia pare l’abbia causata anche all’altra fervente animalista del partito, Michela Vittoria Brambilla. Celebri le sue sfuriate rispetto ai temi a lei cara. Contro Gabriella Carlucci, appena passata all’Udc, dichiarò: “L’onorevole perde il pelo, cambiando casacca politica, ma non il vizio di dichiarare cose false.” Anche per questo, l’on. Fiorella Ceccacci Rubino, si è guadagnata un posto per il prossimo Parlamento. I fan possono aspettare.

da Il Fatto Quotidiano del 31 gennaio 2013


Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. E' necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Per alcuni giorni, a causa di ragioni tecniche, tutti commenti andranno in pre moderazione. Inoltre, chi posterà più volte lo stesso commento (anche se con parole diverse) verrà segnalato. Ti avvisiamo che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione