Dopo la campagna elettorale di ottobre, il blogger torna in Sicilia per il suo “Tsunami tour”. A Catania lo attende una piazza gremita di attivisti e curiosi che per quasi due ore lo hanno ascoltato inveire contro tutti e tutto. A farne le spese, soprattutto, il partito di Pierluigi Bersani, etichettato come “Gargamella”, che a suo dire ha controllato dal ’95 ad oggi il Monte dei Paschi di Siena portandolo al collasso finanziario. “Andrebbero processati tutti quelli del Partito democratico, hanno cercato di acquistare l’Antonveneta per contrastare la Lega Nord nel Veneto speculando sulla compravendita”. Sul Pdl, Grillo ironizza sulle liste pulite: “Dovevano escludere gli incandidabili? Quindi non si sarebbe potuto candidare nessuno”. Strigliata finale al sindaco di Catania ed ex senatore Raffaele Stancanelli: “Qui sono incapaci, non hanno saputo governare e hanno lasciato il Comune pieno di debiti”  di Saul Caia, Dario De Luca e Rosario Sardella