Doveva essere un confronto tra i tre candidati alla presidenza della Regione Lombardia (Albertini, Ambrosoli, Maroni) sul tema del lavoro, quello organizzato dalla Cisl a Milano, ma il leader della Lega Nord ha dato forfait “causa febbre”. Ironico il commento di Gabriele Albertini: “Si rimetta presto perché vogliamo una competizione leale non tra disabili”. Una gaffe che si somma a quella di poche settimane fa sui figli di coppie gay. Qualche ora più tardi l’ex sindaco di Milano tenta di riparare su twitter: “Parlavo dell’influenza di Maroni, il termine è un augurio per il recupero dell’abilità al confronto”  di Francesca Martelli