“E’ una sfida entusiasmante. Questa è stata la regione degli scandali e degli sperperi e c’è un bisogno grande di cambiamento”. Sandro Ruotolo, candidato presidente alla Regione Lazio per ‘Rivoluzione Civile’ annuncia che in caso di vittoria la prima proposta sarà quella di “ridurre gli stipendi dei consiglieri regionali a tremila euro per ridare dignità all’istituzione della Regione Lazio e renderla di nuovo una casa trasparente”. E ancora: “Ci vogliono subito una serie di riforme concrete contro la Casta”. Antonio Ingroia, leader di Rivoluzione Civile, torna invece sulle affermazioni di Berlusconi nel giorno della Memoria: “Berlusconi è stato ed è la vergogna dell’Italia nel mondo”  di Manolo Lanaro