Nega l’evidenza Roberto Maroni. Il candidato del centrodestra alla presidenza della Lombardia ieri ha incassato la bocciatura di Confindustria sulla proposta di trattenere il 75% delle tasse al Nord. Un’idea che, secondo il presidente degli imprenditori lombardi Alberto Barcella, “lascia il tempo che trova” se prima un modello di Stato federale non definirà le competenze delle regioni. Il progetto “non è realizzabile nel breve periodo”, ha sentenziato Barcella, che lo ha derubricato a propaganda (“in campagna elettorale si fanno proposte che possono essere attrattive per gli elettori, ma poi ci si scontra con la realtà del Paese”). Ma il segretario del Carroccio nega tutto. Per lui la bocciatura di Confindustria non esiste: “E’ una balla. Non è vero. Avete detto il falso voi”  di Luigi Franco