Ombrello, cacciavite e chiave inglese. Sono questi i ferri del mestiere degli Zerowatt, il collettivo francese che, con dei veri e propri blitz notturni, spegne le luci delle insegne dei negozi. “Siamo contro lo spreco di energia — spiega uno dei membri, Stéphane — Tenere le vetrine con la luce accesa di notte non serve a niente. Per non parlare dei pannelli pubblicitari, che consumano tantissimo”. Una forma di attivismo che, seppur illegalmente, vuole fare rispettare una legge dello Stato: quella che vieta agli esercizi commerciali di tenere accese vetrine e insegne dall’una alle sei del mattino. E che nessuno ancora rispetta  di Riccardo Cavaliere e Chia Huei Lin