Karima El Mahroug, detta Ruby, si è presentata in tribunale a Milano accompagnata dall’avvocato Paola Boccardi. La ragazza marocchina è teste nel processo che vede imputato Silvio Berlusconi accusato di concussione e prostituzione minorile. Ruby era “scortata” dal compagno, ressa di cronisti e operatori in Tribunale. La difesa di Berlusconi ha chiesto la sospensione delle udienze per motivi elettorali. Pronta la replica del Pm Ilda Bocassini: “Non è segretario del Pdl né candidato premier”  di Franz Baraggino