Ressa incredibile per Beppe Grillo che al Viminale a Roma ha depositato il simbolo del ‘Movimento 5 Stelle’ per le prossime elezioni politiche. Dopo aver preso un po’ in giro i tanti giornalisti presenti: “In Italia i giornalisti sono quattro, cinque” ribadisce il no a qualsiasi alleanza con altre formazioni politiche. Poi Grillo ribadisce: Casapound? “Perché no se hanno le nostre idee”. Poi siparietto con un giornalista del Tg1 (Rai): “Già mi tratti come un vecchio segretario di partito”. Il primo provvedimento? “Mandarli a casa tutti”  di Buscemi e Lanaro