Un corpo è stato ripescato vicino a Puerto de la Guairia, in Venezuela. Lo riportano i media locali spiegando che le autorità locali sospettano che si possa trattare di uno degli occupanti del piccolo bimotore sparito venerdì scorso con a bordo quattro italiani tra cui Vittorio Missoni durante la traversata da Los Roches a Maiquetia. Il cadavere, secondo quanto riportano i sommozzatori della Marina, era in avanzato stato di decomposizione. In realtà, sempre stando alle prime analisi degli investigatori, il corpo sarebbe quello di un pescatore (o di un marinaio, secondo altri). In quest’ultimo caso le fonti sarebbero quelle diplomatiche italiane a Caracas. Il ritrovamento quindi non avrebbe, secondo i primi accertamenti, niente a che fare con la vicenda dell’aereo scomparso.