L’Avvocato Giuseppe Arnone si presenta nella sede del Partito democratico dove si stava svolgendo la Direzione nazionale per la compilazione delle liste ed esclama: “Questo è il partito di Pio La Torre non può essere il partito di Mirello Crisafulli, colui che si siede con i capi mafia a parlare di tangenti ed appalti è ora di rimuovere le incrostazioni terribili che ci sono nel partito in Sicilia. A Bersani chiedo pulizia per davvero, è ora che il segretario sia dia una smossa. Grasso è candidato in Lombardia e non in Sicilia perché con ogni evidenza non vuole stare con gente come Crisafulli e Capodicasa e quindi si mantiene a distanza dalla Sicilia”  di Manolo Lanaro