Inizia e termina litigando con il presenzialista Tv, Mauro Fortini, la visita di Vittorio Sgarbi davanti alla sede del Pd a Roma. “Ma scusa Sgarbi, ma lei che viene a fare qui al Pd?” e lui “Ma fatti i cazzi tuoi“. E’ riassumibile in questo modo l’incursione dell’8 gennaio del critico durante Direzione Nazionale per decidere le candidature per le prossime elezioni. Nessuna tentazione dal Pd? “Nessuna tentazione – dichiara Sgarbi – perché non me l’avrebbero chiesto, se me l’avessero chiesto poteva essere anche una tentazione, io non avrei avuto niente in contrario a valutare un’offerta di un partito così importante, ma evidentemente hanno persone migliori di me e questo va benissimo…c’è Veltroni… devo dire che sono anche convinto – prosegue – che sono quelli che hanno lavorato meglio, hanno fatto un partito vero, gli altri…”. “Berlusconi invece ha fatto solo un tentativo di recupero”. Poi parte un coro da alcune persone in strada: “Capra, Capra” e lui replica: “La Capra c’è. Del resto – dice l’ex sottosegretario – bisogna sempre individuare un nemico”. Fortini poi lo interrompe ancora: “Stai a fa uno show televisivo”. “Tu lo fai tutti i giorni quindi – conclude il critico – non devi rompere i coglioni”  di Manolo Lanaro