Una mattinata sulla neve finita in tragedia. Chiara Pappalardo, 16enne di Cinisello Balsamo, è morta dopo essere scivolata in un dirupo in località Selvasecca, nei pressi di Valbondione, in provincia di Bergamo. La ragazza stava giocando con una compagna scout più giovane di lei su un prato situato poco fuori dal centro abitato, a circa mille metri di quota.

Le due giovani stavano scivolando sulla neve a bordo di una grossa camera d’aria. Il classico “ciambellone“, utilizzato come un bob. A un certo punto hanno perso il controllo del mezzo e sono andate a sbattere contro le protezioni in fondo al prato. L’impatto è stato violento e le reti non sono riuscite a fermare del tutto la corsa del gommone.

Una delle due ragazze è stata trattenuta dalla rete, riuscendo a salvarsi. L’altra invece è precipitata nel dirupo per oltre 50 metri: quando i soccorritori l’hanno trovata era già morta. La ragazza era in vacanza con altri scout nell‘Alta Val Seriana, in provincia di Bergamo e sarebbe dovuta rientrare a casa domani. L’allarme è scattato intorno alle 12,30, ma quando sono arrivati i soccorsi per la minorenne non c’è stato più nulla da fare.