Le parlamentarie di Sel in Campania hanno sollevato parecchie polemiche. C’è chi parla, senza mezzi termini, di veri e propri brogli. Risulterebbero diverse schede fotocopiate, un numero di voti spropositato e i risultati di alcuni comuni arrivati con ritardi troppo sospetti. Il governatore della Puglia in una conferenza a Roma afferma: “Sono fatti marginali, ma verificheremo. Per noi è tutto regolare, in due o tre casi abbiamo annullato la votazione, ma sono pochi casi su migliaia”  di Manolo Lanaro