Capodanno di sangue in Costa d’Avorio dove “almeno 60 persone” sono morte travolte in una calca durante un raduno ad Abidjan per assistere ai fuochi d’artificio. I feriti, hanno riferito i vigili del fuoco alla tv pubblica, sono “oltre 200”. Le vittime, di età compresa tra 8 a 15, erano originari per la maggior parte da altri comuni del distretto di Abidjan. Sul luogo c’è ancora molta confusione e i genitori delle vittime non sanno a chi rivolgersi. Sanogo Mamadou è alla ricerca di suo figlio Sayed, nove anni: “Ho appena visto tutti i corpi, ma non riesco a trovare mio figlio, io non so cosa fare”, ha detto, singhiozzando