Oscar Giannino presenta a Torino il partito ‘Fare’, nato dal movimento Fermare il declino, e per il quale con buone probabilità correrà per la presidenza del Consiglio dei Ministri. L’economista torinese non si fa illusioni: “Per noi il problema sarà superare il quorum del 4% per entrare in Parlamento, cosa difficile per un movimento nato 18 settimane fa e senza alle spalle nessun grande finanziatore”. Giannino rimane però aperto a una possibile alleanza con Monti: “Solo se renderà esplicita la sua candidatura e se parlerà di un nuovo mix per la finanza pubblica”. In una sala gremita il leader del nuovo partito politico si dichiara pronto “a radicare in Parlamento una piccola pattuglia di rompicoglioni di professione che dicano: giù le mani dalle nostre tasche”  di Cosimo Caridi