Conferenza stampa del leader Udc Pier Ferdinando Casini che sullo show di Berlusconi nella trasmissione tv di RaiUno ‘Porta a porta’. “Ieri sera ho visto un ufo, è stato uno spettacolo esilarante – dice Casini – perché questo signore ha governato per vent’anni questo Paese ed era reduce da quattro anni in cui aveva una maggioranza di cento parlamentari, ha parlato – continua – come se fosse arrivato in quel momento”. Poi aggiunge: “Tutta Europa prende le distanze da Berlusconi, ecco non vorrei che gli italiani facessero l’opposto perché sarebbe farsi male da soli in modo paradossale; Berlusconi non è un problema solo per “l’orrido” Casini, ma è un problema per l’umanità”. “Certamente – prosegue Casini – il populismo non c’è solo a destra perché certi toni di Berlusconi sono simili per molti aspetti a quelli di Grillo e certi toni di scetticismo europeo anche da parte della stesse componenti della stessa sinistra”. Poi sulla data delle elezioni precisa: “Noi non abbiamo problemi di date per le elezioni, ma con il PdL i problemi ci sono sempre”. Casini, prima della conferenza stampa a Montecitorio, ha incontrato il Presidente del Consiglio, Mario Monti, del quale dice: “Monti non è indeciso, rispetta semplicemente le regole e scioglierà la riserva sulla sua discesa in campo solo dopo lo scioglimento delle Camere” e sull’impegno politico del premier afferma: “Monti è una scelta di serietà, molti non lo vogliono in campo, soprattutto chi è già in campo”  di Manolo Lanaro