L’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, minaccia di togliere la fiducia al premier Monti e spinge il governo sull’orlo della crisi prendendo posizione contro le politiche di austerità che ha finora appoggiato. I rendimenti delle obbligazioni statali registrano l’aumento maggiore di oltre quattro mesi e gli indici azionari di Borsa italiana segnano l’unico ribasso tra i maggiori europei. La Banca centrale europea peggiora le stime su economia e inflazione, e apre alla possibilità di un prossimo taglio dei tassi di interesse.

Fausto Panunzi – Professore di economia politica dell’università Bocconi da Milano: “Per quanto la politica di austerità sia dura da accettare l’Italia da sola non può deviare da questa traiettoria, la vera incognita è capire se il riposizionamento dei partiti che hanno supportato Monti sia solo in chiave elettorale o se invece segnerà anche l’azione del prossimo governo, questa è la domanda che si pongono oggi i mercati”.