Anche Parma ha predisposto il Piano Neve 2012-13, presentato oggi in conferenza stampa dall’assessore ai lavori pubblici e urbanistica Michele Alinovi. “Il Piano prevede costi complessivi pari a 900 mila euro – ha spiegato Alinovi – ed e’ stato attuato grazie alla sinergia di azione di Comune, Parma Infrastrutture e ditte appaltanti”.

Nello specifico, il piano che coinvolge 222 mezzi e 95 operatori, ha un costo fisso di 360mila euro ed una quota variabile, in funzione delle precipitazioni nevose, di circa 590 mila euro che sara’ determinata solo a saldo dell’effettive azioni portate a termine. Una cabina di regia, invece, vigilera’ sulla sua esecuzione. Il piano scatta, in linea generale, quando la coltre nevosa raggiunge i 5 centimetri al suolo. “Il Comune – ha ricordato l’assessore – non ha ritenuto di imporre l’obbligo di pneumatici anti neve e di catene per non gravare sulle casse delle famiglie anche se ne suggerisce l’uso in caso di precipitazioni nevose”. Il regolamento di Polizia Urbana prevede pero’ che i frontisti si occupino della rimozione della neve sui marciapiedi davanti alle abitazioni ed ai negozi.

“Contiamo, quindi, sulla collaborazione dei tutti” ha concluso Alinovi. Nello specifico, la flotta anti-neve e’ composta da 145 lame, 13 pale per caricamento e spalatura, 12 autocarri, 30 autocarri, 15 mezzi spargisale e 7 spargi cloruro. Il personale e’ suddiviso tra 70 operai spalatori e 25 tecnici.