Da Brescia il segretario della Lega Nord Roberto Maroni ha lanciato il suo ultimatum al governo a difesa dei piccoli comuni, stretti nella morsa del patto di stabilità e schiacciati dal peso di vincoli sempre più gravosi che rendono complessa la vita delle amministrazioni locali. Assieme ad Attilio Fontana, sindaco leghista di Varese e presidente di Anci Lombardia, ha chiesto ai 500 sindaci presenti alla manifestazione, di rimettere il loro mandato qualora il Governo Monti non accolga le richieste leghiste. Un intervento accolto ad un lungo applauso di tutti i sindaci presenti, che non erano solamente leghisti  di Alessandro Madron