Il vicedirettore del Fatto Quotidiano racconta minuziosamente dettagli e anomalie del “sequestro più pazzo del mondo”, quello del ragionier Spinelli, tesoriere e uomo di fiducia di Silvio Berlusconi. L’uomo fu preso in ostaggio per alcune ore da una banda di malviventi  quasi “affettuosi” che volevano proporre all’ex premier dossier “scottanti” in cambio di 35 milioni di euro