Le giornaliste e i giornalisti del Fatto Quotidiano e del fattoquotidiano.it aderiscono allo sciopero indetto dalla Fnsi per lunedì 26 novembre, in concomitanza con il voto finale sul cosiddetto ddl salva Sallusti. Un provvedimento che limita fortemente la libertà e l’autonomia professionale, arrivando a prevedere il carcere per il giornalista colpevole di diffamazione e una lunga serie di sanzioni che ostacolano la circolazione delle notizie.

Al Senato, da settimane si assiste a un teatrino grottesco e trasversale dei partiti che mira a indebolire il ruolo della stampa in una fase delicata e decisiva del nostro Paese, segnando regole che peseranno negativamente sul diritto all’informazione dei cittadini.