È di oltre 220 milioni di euro il costo del nuovo pirogassificatore che la regione Valle d’Aosta vuole costruire alle porte del capoluogo. Il più grande appalto assegnato dal 1945. Un gruppo di cittadini, riuniti nell’associazione Valle Virtuosa, raccolgono le firme per un referendum, vogliono bloccare l’opera. La Regione presa alla sprovvista e senza altra difesa invita i cittadini a non andare a votare domenica 18. Obbiettivo dichiarato del Presidente della Regione “non arrivare al Quorum. Non c’è possibilità di scelta, si deve fare l’inceneritore”. Per invogliare i valligiani al voto in piazza anche Beppe Grillo  di Cosimo Caridi e Elena Ciccarello