“Fini e Giovanardi, fatevi una canna”. Con questo slogan la parlamentare radicale Rita Bernardini, di fronte a Montecitorio, ha mostrato alla stampa il “raccolto” delle sue piante di marijuana, da cedere simbolicamente ai malati di sclerosi multipla. Piantine che sono state poi sequestrate da alcuni agenti della polizia in borghese, intervenuti alla fine della manifestazione. I radicali chiedono la legalizzazione della cannabis per usi terapeutici e la depenalizzazione per uso personale, seguendo l’esempio dei risultati dei referendum statunitensi. “L’Italia chiama gli Usa”, ha detto Rita Bernardini. “Nel nostro Paese l’uso terapeutico dovrebbe essere garantito, ma la legge è carta straccia e viene sistematicamente negato ai malati. Lo Stato italiano – ha concluso – preferisce che i cittadini vadano a rifornirsi dal mercato criminale”  di Tommaso Rodano