Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, incontra i cronisti della stampa estera nella sede di via dell’Umiltà a Roma. I giornalisti italiani restano fuori. L’appuntamento, messo in agenda da tempo, è con i corrispondenti esteri che lavorano in Italia. Nulla di male, se non fosse la Fornero non risponde ai tanti cronisti italiani che da ore l’aspettano fuori e che vorrebbero avere una risposta sull’emendamento alla legge di Stabilità che ampliava le garanzie per i lavoratori esodati. Il ministro non commenta e si infila in auto. Poi alcuni giornalisti stranieri provano a dare una spiegazione dell’atteggiamento del ministro nei confronti della stampa italiana. “Voi siete interessati al titolo sulla notizia del giorno, la nostra è un’intervista generale, da un anno è la prima volta che la incontriamo”. La decisione quindi di lasciare fuori la stampa italiana è – spiega l’agenzia di stampa Dire – dell’associazione di via dell’Umiltà, ma deve essere gradita al ministro che ieri ha escluso i giornalisti da un convegno a Torino e poi li ha bacchettati  di Manolo Lanaro