Giornalista, collaboratore dei servizi segreti, parlamentare del Pdl. Eppure Renato Farina è riuscito a terremotare l’informazione locale di Desio, in provincia di Monza-Brianza, diffondendo tra i giornali della cittadina una notizia clamorosamente falsa, che alcuni hanno ripreso e rilanciato: la morte dell’ex sindaco Giampiero Mariani. Il quale, però, è vivo, anche se problemi di salute lo costringono in ospedale. “La morte del sindaco Giampiero Mariani è una perdita immensa per Desio”, si legge nel comunicato che Farina ha inviato ai giornali. Che in alcuni casi l’hanno fatta rimbalzare immediatamente sui loro siti web, trovandosi poi costretti a smentire e a rimuovere i testi.

Giampiero Mariani è stato sindaco di Desio fino al 2010, quando la giunta Pdl-Lega nord è caduta sotto l’onda dell’inchiesta Infinito, che aveva c0nfermato quanto nella città brianzola la ‘ndrangheta avesse “permeato i gangli della pubblica amministrazione”, come si legge nell’ordinanza di custodia cautelare dell’operazione. Una collusione denunciata per anni dall’opposizione, con accuse circostanziate sempre respinte con sdegno dallo stesso Mariani. Fino all’arrivo della magistratura. Per Farina, comunque, “la sua figura ha rappresentato per decenni l’essenza positiva dell’essere desiano e cristiano”.