Mentre lo scrivo mi sorprendo. E mi vergogno anche un po’. Ma sì, nella cagnara televisiva contro John Peter Sloan nel programma di Cristina Parodi, aveva ragione Michaela Biancofiore. Prima di essere scarnificato e poi esposto, cadavere, su pubblica piazza,vi prego prima di guardare il filmato.

L’onorevole del Pdl, come di consueto, stava difendendo l’indifendibile Berlusconi. E questo è un fatto, non certo nuovo, sul quale non è nemmeno il caso di soffermarsi. Ma quando Sloan ha affermato che “Berlusconi prende i voti al Sud perché lì la gente è poco istruita”, facendo anche intendere altro (sono tutti mafiosi, per esempio?), ha toppato clamorosamente.
Qualsiasi sia la nostra opinione politica, dovremmo iniziare a rispettare la dignità di tutti gli italiani, evitando di bollarli come mafiosi o ignoranti solo perché votano per qualcuno che non ci piace. E il discorso vale ancora di più oggi, a 24 ore dai risultati delle regionali siciliani. Ieri il Pdl ha perso clamorosamente, il Pd ha ceduto molti voti nonostante la vittoria di Crocetta e il vero trionfatore è stato Grillo.

E allora delle due l’una: o ha ragione la Biancofiore o Grillo ha preso centinaia di migliaia di voti ignoranti e mafiosi. A voi la scelta.