Antonino Cinà. Medico di fiducia di Riina, è anche lui accusato di violenza o minaccia al corpo politico dello Stato. Il suo accusatore è Massimo Ciancimino, che ha raccontato di aver ricevuto da lui il famoso papello redatto dal capo dei capi e contente le richieste di Cosa Nostra allo Stato. 

Trattativa Stato-mafia: l’accusa e la difesa dei dodici imputati