Ho la fortuna e il piacere di scrivere su questo sito da più di un anno. Di questo ringrazio ilfattoquotidiano.it e tutte le persone che mi hanno “sopportato e supportato“. Il primo articolo riguardava la possibilità reale di risparmio, a parità di effetto clinico, utilizzando un farmaco invece di un altro in oculistica. Questo argomento è stato ricorrente nel mio blog.

Oggi con piacere scopro che, sicuramente non per mio merito, è stata presentata in parlamento, il 17 ottobre 2012, una mozione sull’argomento. Certo è solo una piccola goccia d’acqua in un mare di caos sanitario. La battaglia è decennale ormai ma piccole vittorie stimolano. Alle Istituzioni, ai politici e in genere agli amministratori della salute pubblica dico che a volte basta avere nuovi occhi. Curarli, per vedere al di là del proprio naso. Senza interessi, solo per il bene economico, sociale e sanitario dei cittadini-pazienti. Io non mollo.