“La Fiat non ha alcuna intenzione di chiudere stabilimenti in Italia. Lo ha confermato l’Ad del Lingotto, Sergio Marchionne”. Lo hanno riferito i segretari generali di Cisl e Uil, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, al termine dell’incontro di oggi a Roma sul futuro del gruppo con i vertici della casa torinese. Bonanni ha spiegato che ci sarà “un incontro a fine mese per vedere se le proposte che faranno rispetto a queste assicurazioni saranno congrue”. Angeletti ha sottolineato che “l’incontro è andato bene e che Fiat il 30 ottobre spiegherà i nuovi piani”  di Manolo Lanaro