“E’ strana questa discussione sulla rottamazione. Noi rispetto a tutti gli altri abbiamo un padrone: è il popolo che può mandarci a casa quando si vota”. Così ha risposto Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, ad un giornalista che gli ha chiesto un commento sul tema della rottamazione e sul cambio generazionale tra i parlamentari italiani. “Ognuno di noi – ha quindi proseguito Casini – fa un tagliando quando si presenta alle elezioni. Gli elettori ci possono votare o se ritengono che abbiamo sbagliato possono mandarci a casa. Questa si chiama democrazia”  di Manolo Lanaro