Sarà l’attore Alessandro Bergonzoni, insieme al sindaco Virginio Merola e al rettore Ivano Dionigi ad accogliere, mercoledì 17 ottobre, i neo iscritti dell’Università di Bologna. Un evento di benvenuto che rappresenta la novità di questa anno nel programma di Almafest, il tradizionale appuntamento autunnale dedicato alle matricole dell’ateneo. L’invito, per le 11 del 17 ottobre, è rivolto ai soli studenti del primo anno (per l’occasione le lezioni saranno sospese dalle 10 alle 13) insieme ai prorettori, ai direttori di dipartimento, ai presidenti delle scuole e agli atleti olimpici e paralimpici iscritti all’Alma Mater.

Ma non ci sarà solo l’evento di Santa Lucia. Nel pomeriggio, infatti, lungo via Zamboni, nel cuore della zona universitaria, saranno distribuiti materiali informativi (in alcuni stand) dell’ateneo, del Comune di Bologna, della Regione, della Cineteca e dell’Ergo. Mentre il Teatro comunale in piazza Verdi e il Museo europeo degli studenti saranno aperti a visite guidate. In piazza Scaravilli saranno poi organizzati dal Cus, il centro sportivo universitario, giochi e dimostrazioni sportive. Occhio di riguardo anche alla ricerca, con mostre e presentazioni di progetti che vanno dalla tecnologia applicata alla chirurgia del volto, all’influenza dei cambiamenti climatici sulla biodiversità.

In piazza Puntoni saranno presenti le auto da corsa del team della Formula SAE dell’Università realizzata da UniBo Motorsport e il progetto O51 a cura della Facoltà di ingegneria e della sezione vela del Cus. Sarà inoltre presente uno stand dell’Azienda dei trasporti pubblici di Bologna, per promuove il servizio Car Sharing dedicato agli studenti insieme ad altre iniziative per muoversi in città.

La festa toccherà anche le sedi decentrate della Romagna. A Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini si potrà assistere via streaming all’evento della mattina. E poi anche in Romagna banchetti informativi, aperitivi di benvenuto e una serie di incontri e appuntamenti con i sindaci e ospiti come la campionessa di canottaggio Josefa Idem (a Ravenna)  il poeta e informatico Roberto Mercadini ( a Cesena) il giornalista Andrea Scanzi, e la scrittrice Lia Celi.