“E’ in riposo Matrix, ma non è stato cancellato. E’ stato sospeso. Anzi riposa in pace”. Claudio Brachino, direttore di Videonews (la testata giornalistica Mediaset delle reti della famiglia Berlusconi) e Alessio Vinci (conduttore e giornalista di Mediaset) non riescono proprio a spiegare cosa sia successo a Matrix (programma giornalistico di seconda serata su Canale5). Tentennamenti, imbarazzi, giustificazioni parziali quelle che i due cercano di dare durante la conferenza stampa della presentazione di Domenica Live (Canale 5), il contenitore domenicale che Vinci condurrà su Canale 5 dal 7 ottobre la domenica pomeriggio. Fatto sta che il più importante programma di informazioni di Canale 5 che l’ex giornalista della Cnn ha guidato dal 2009 – dopo averlo ereditato da Enrico Mentana che lo ha ideato nel 2005 – ha registrato risultati non del tutto soddisfacenti, tanto da crollare nell’ultima stagione al di sotto del 10%. Dati che hanno spinto la rete a toglierlo dai palinsesti. Ma quando ilfattoquotidiano.it chiede a Vinci se la motivazione che ha spinto Matrix ad andare in riposo è stato il flop causato dalla sostituzione di conduzione, l’ex giornalista della Cnn perde il suo tipico aplomb anglo-americano: “Non so se Matrix sia un flop, voi del Fatto dite che è un flop. A me hanno assegnato cinque anni di produzione, chiedendomi di fare un programma diverso. E se Minzolini andrà a Matrix, a me – continua – non interessa più di tanto”. Intanto una delle prime ospiti di Domenica Live potrebbe essere Nicole Minetti. Per Vinci si tratta di “un  personaggio che ha tantissimo da raccontare”. Ora resta da capire se l’oggetto dell’intervista sarà la politica o la moda che ha visto la consigliera regionale della Lombardia protagonista negli scorsi giorni  di Manolo Lanaro