E’ finita in carcere una banda di aguzzini romeni che da oltre un anno ha ridotto in schiavitù un centinaio di disabili e mutilati costringendoli a farli elemosinare per le vie di Milano. Le vittime, di età compresa tra i 20 e i 75 anni, sono state reclutate in Romania, dove i malviventi le hanno comprate dalle stesse famiglie a meno di 50 euro con la promessa di un lavoro. Il giro d’affari dell’organizzazione criminale ha raggiunto diversi milione di euro all’anno. Con un blitz in zona Bisceglie, la Polizia Locale di Milano è riuscita a liberare 32 vittime che vivevano in condizioni veramente terribili