Le proteste del mondo islamico per la pellicola americana su Maometto sono arrivate anche a Milano, dove oggi circa 500 musulmani sono sfilati in modo pacifico per le vie del centro. I manifestanti, in gran parte giovani, sia uomini che donne, hanno rinnegato gli atti di violenza che si sono verificati in diversi Paesi, ma hanno urlato con forza i loro slogan contro un film considerato blasfemo. “Siamo qui per il nostro profeta – spiegano -. Siamo per la libertà di espressione, ma c’è un limite a tutto. E la religione è un limite”  di Luigi Franco