Cara Nina sono una donna di 38 anni. La mia vita tutto sommato mi soddisfa. Ho due figi, nati da un matrimonio finito da tre anni, ma con il mio ex marito i rapporti sono ottimi. Da due anni ho un compagno con cui ho una buona intesa sia psicologica che sessuale e finora tutto è andato benissimo. Da qualche mese però sono in crisi, una fortissima crisi e mi fa vivere in un costante stato d’ansia e che non mi fa più dormire. Provo una imbarazzante attrazione fisica per la mamma di un compagno di scuola di mio figlio (di 9 anni), con cui non ho rapporti di amicizia ma solo una conoscenza superficiale. Non saprei dire se è solo attrazione fisica ma senza dubbio suscita in me delle forti emozioni fisische. Non sono lesbica, sono assolutamente eterosessuale e non mi è mai capitato prima, neanche in fase adolescenziale, di provare un’esperienza simile.

Ora vorrei passare all’azione, vorrei andare fino in fondo, seguire il mio desiderio di baciarla e di stringerla: non penso ad altro e ho bisogno di capire che cosa mi sta succedendo. So dove lavora e sto pensando a come avvicinarla. Però ho come l’impressione che tutti i miei espendienti siano troppo deboli. Dici che sono pazza?
Rosa

Cara Rosa, ho un’amica, una carissima amica lesbica, che ha una sua – be’ più o meno sua – teoria: siamo tutte lesbiche “dormienti”. Sostiene che moltissime donne che si considerano “assolutamnete eterosessuali” in realtà vivrebbero molto meglio se provassero l’amore lesbico (se solo ne avessero l’opportunità o il coraggio, come dice lei). Leggendo la tua lettera starà esultando. Mie amiche e loro teorie a parte, mi sembra che tu abbia già deciso. Hai già deciso di “rischiare” su tutti i fronti.

Rischio 1: come pensi che prenderebbe il tuo compagno “con cui va tutto benissimo” (sicura, sicura?) questa tua eventuale relazione? Sono corna comunque, “invertendo” il sesso dell’eventuale amante il risultato non cambia. Rischio 2: evidentemente l’attrazione che provi per questa donna è davvero fortissima, ma c’è un cartello grosso quanto me che lampeggia e dice “attenzione! Delusione dietro l’angolo.” Voglio dire: questa signora ti ha lanciato dei “segnali”? E, se no da quanto capisco, sei preparata al rifiuto anche un po’ scocciato, se non, purtroppo, scioccato? Rischio 3: la signora gradisce, vi innamorate o più semplicemente nasce una storia di sesso che vi travolge e vi riempie la vita. Sarai onesta con te stessa o anche allora, come molte donne che scoprono l’amore per altre donne ma non riescono ad accettarlo neanche di fronte all’evidenza, ti dirai “non sono lesbica?”

Grazie. Nina, grazie. Grazie per la risposta e per lo spazio che ci hai dedicato: spero che prima o poi tu riesca a parlare di tutto questo anche in tv. Ho conservato il nostro scambio: quando sarà il momento Francesco ti leggerà. Il mio grazie anche per averci segnalato il blog e il sito di Ulivieri. Un caro abbraccio e ti aspettiamo sugli spalti! R.

“Contaci Roberto. E non credo che sarò sola… Francesco ha già il suo fans club!

PER SCRIVERE  A NINA: NINARISPONDE@GMAIL.COM