La Banca del Giappone insegue la Federal Reserve, estende il suo programma di acquisto di attivi nel tentativo di contenere il pericolo di contrazione della terza economia mondiale. Il piano di sostegno alle obbligazioni governative della Banca centrale europea fa aumentare l’ottimismo degli investitori sull’azionario della zona euro fino al massimo degli ultimi 18 mesi, secondo un studio della Bank of America.

Nicolò Nunziata – Analista responsabile ufficio studi di JC Investimenti a Milano: “I modelli economici delle banche centrali non sono più completi e definiti come erano un tempo e non possono essere aggiornati correttamente perché siamo in un’economia che continua ad evolversi e a mutare, la soluzione dovrebbe essere lasciata al mercato”.