“Ho deciso di dimettermi per salvaguardare il Pdl. Ho fatto quello che avrebbe fatto un buon padre di famiglia e un buon amministratore”. Così Francesco Battisoni risponde al ilfattoquotidiano.it a poche ore dalla decisione di dimettersi da capogruppo Pdl in consiglio regionale del Lazio. “Ho parlato con il segretario del Pdl Angelino Alfano e abbiamo discusso di questa vicenda. Non deve essere strumentalizzato il nome del partito”. Sulle spese pazze sostenute da Franco Fiorito, Battistoni dice di non essersi accorto di nulla. Ma Fiorito, indagato per peculato, ha chiamato in causa lo stesso Battistoni. Pronta la replica dell’ormai ex capogruppo Pdl in Regione: “Sono sereno. Se denuncio Fiorito? Ho 90 giorni per decidere”  di Andrea Palladino e Nello Trocchia