Matteo Renzi dà il via alla campagna per le primarie Pd ufficializzando il nuovo logo “Adesso!”. Una scritta rossa e blu su sfondo bianco perché, come riporta la Enews del suo sito, “arriva in un momento in cui il coraggio deve essere più forte della comodità e la speranza deve prendere il posto della rassegnazione”. “Giovedì a Verona inizierà un cammino nuovo, difficile e impegnativo come tutti i sentieri non battuti – spiega il sindaco di Firenze – ma con la forza di un sorriso e la libertà di chi non ha nulla da perdere giocheremo questa partita per restituire un minimo di dignità alla politica”.

Sui social network è già polemica: secondo alcuni “franceschiniani” come Pina Picierno e Alberto Lo Sacco, il logo non è un inedito. Ci aveva già pensato nel 2009 Dario Franceschini per la sua candidatura alle primarie del Pd. I deputati democratici su twitter hanno pubblicato le immagini dei manifesti e le foto di alcuni gadget di allora, come i cappellini, con lo slogan “Franceschini – Adesso”. La Picierno ha ironizzato: “M’avanzano un sacco di cappellini dal congresso del Pd. Le mando a Renzi e libero il garage?”.