Questa mattina una folta delegazione di lavoratori Gesip, arrivati da Palermo hanno manifestato a Roma davanti a Palazzo Chigi e Montecitorio. Dal 1° settembre i 1.808 dipendenti di questa società pubblica, sono collocati in astensione non retribuita e quindi senza stipendio. Ci sono stati anche momenti di tensione, con un lavoratore che ha accusato un malore negli attimi di concitazione con le forze dell’ordine, il tavolo di crisi, che ha visto la partecipazione anche del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha deciso di affrontare in successivi incontri tutte le vertenze aperte nelle partecipate del Comune di Palermo (GESIP, AMIA, AMAP, AMAT). Orlando ha incontrato poi i lavoratori e ha ammesso: “E’ una battaglia difficile, perché chi mi ha preceduto ha fatto un disastro”  di Manolo Lanaro