Secondo il consigliere della Lombardia, Giuseppe Civati, il movimento di Grillo se vuole ambire al Parlamento è obbligato a seguire una strada: “Una lista civica con una struttura non partitica funziona solo se non partecipa a una sfida nazionale. Altrimenti deve darsi un’organizzazione interna, una forma simile a un partito”. L’ex rottamatore invita poi il Pd a non demonizzare i seguaci di Grillo: “I movimenti dal basso ci sono e il Pd deve riconoscerli e dare loro ospitalità nella politica nazionale”  di Giulia Zaccariello