Il vignettista, ospite alla Festa del fatto di Pietrasanta, mette fianco a fianco il governo dei tecnici con quello di Berlusconi: “Non c’è molta differenza, solo Monti non tocca le tette, non fa le corna e non racconta barzellette. Ma sono uguali. Magari potessi avere nostalgia del berlusconismo”. E la sinistra? “È il Pd che non vuole vincere le elezioni. E anche se , costretto dalle baionette, andasse al governo non cambierebbe nulla, perché non ha un’idea di società. Bisogna delineare l’idea di una società basata sull’equità e fermare questa carneficina dei diritti sulla quale è basata la cultura dello spread e della finanza”